I problemi dell’Italia unita

Dopo l’unità, il neonato Regno d’Italia si trovò ad affrontare una serie di problemi: il nuovo stato era formato da territori molto diversi tra loro, le finanze pubbliche erano dissestate, più di un italiano su quattro era analfabeta. C’era da dare una forma al nuovo Stato e un’identità al nuovo popolo, mentre occorreva creare una rete di infrastrutture efficiente e un esercito all’altezza delle ambizioni italiane.

La Destra storica, che governò il Regno d’Italia nei primi quindici anni della sua vita, tentò di rispondere a tutte queste questioni, individuando soluzioni a volte più riuscite, a volte meno. Le abbiamo riassunte in terza attraverso la mappa concettuale che potete scaricare liberamente in fondo a questo post. Metto inoltre a disposizione dei miei alunni due carte storiche: una sullo sviluppo della rete ferroviaria italiana dal 1861 al 1914; l’altra sul progredire dell’alfabetizzazione in Italia tra il 1871 e il 1911. Si possono scaricare solo con la password.

Share

2 comments

  1. Antonella scrive:

    Ciao, sono un’insegnante di Lettere in una scuola media in provincia di Verbania; apprezzo molto il tuo modo di lavorare e ti chiedo il permesso di usare questa mappa nella mia classe: stiamo affrontando lo stesso argomento. Io ho proposto loro una presentazione, se vuoi puoi vederla sul mio sito (http://spagni.wordpress.com/). Un saluto.

  2. contu scrive:

    Ciao Antonella,
    grazie per il commento. Ovviamente sei libera di utilizzare il mio materiale, mi fa piacere sapere che può tornare utile a qualche collega. Ho visto il tuo sito: bello! Tornerò a sbirciare di tanto in tanto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>