Archive for 22/10/2012

Dante e la Divina Commedia

Come promesso, eccovi la mappa concettuale della Divina Commedia. I miei alunni di seconda devono scaricarla, stamparla e studiarla.

Buon lavoro!

Share

Leggere, leggere, leggere!

Consigli di lettura per la prima media

Un elenco ragionato di consigli di lettura per la mia prima media: (quasi) tutti i libri sono stati collaudati personalmente! (Scarica l’elenco in formato pdf)

Italo Calvino, Il barone rampante, Oscar Mondadori, pp. 263, € 8,00.
Questo libro è stato scritto nel 1957 da Italo Calvino, uno dei più grandi scrittori italiani del Novecento. Così l’autore lo presentava ai suoi lettori più giovani: «Un ragazzo sale su di un albero, si arrampica tra i rami, passa da una pianta all’altra, decide che non scenderà più. L’autore di questo libro non ha fatto che sviluppare questa immagine e portarla alle estreme conseguenze: il protagonista trascorre l’intera vita sugli alberi, una vita tutt’altro che monotona, anzi: piena d’avventure, e tutt’altro che da eremita, però sempre mantenendo tra sé e i suoi simili questa minima ma invalicabile distanza».

Italo Calvino, Il visconte dimezzato, Oscar Mondadori, pp. 91, € 8,00.
Scritto nel 1952, cinque anni prima della pubblicazione del Barone rampante, il romanzo del Visconte dimezzato ha il medesimo stile divertente e fiabesco. Ma è un divertimento profondo, ricco di spunti e di riflessioni, con cui Calvino affronta un tema importante e complesso: l’impossibilità di realizzare tutti i propri desideri e la necessità, per ogni uomo, di scegliere. «Quando ho cominciato a scrivere Il visconte dimezzato – spiega l’autore – volevo soprattutto scrivere una storia divertente per divertire me stesso e possibilmente per divertire gli altri; avevo questa immagine di un uomo tagliato in due ed ho pensato che questo tema dell’uomo tagliato in due, dell’uomo dimezzato fosse un tema significativo, avesse un significato contemporaneo: tutti ci sentiamo in qualche modo incompleti, tutti realizziamo una parte di noi stessi e non l’altra».

Italo Calvino, Fiabe italiane, Oscar Mondadori, 3 volumi, pp. 1236, € 22,00.
La più importante raccolta di fiabe della tradizione italiana, riscritte da un grande autore. Un viaggio nella Penisola sulle ali della fantasia.

Carlo Collodi, Pinocchio, Salani, pp. 250, €8,50.
Lo sapevate che Pinocchio uccide il grillo parlante? Che il gatto e la volpe arrivano a impiccarlo a una quercia? Che la fata turchina è morta, anzi no, anzi forse? Leggete la vera storia del burattino più famoso del mondo (e scoprite quanto è diversa dal bellissimo film di Walt Disney).

Gherardo Colombo – Anna Sarfatti, Sei Stato tu? La Costituzione attraverso le domande dei bambini, Salani, pp. 180, €12,00.
I principi della Costituzione spiegati ai ragazzi con semplicità da uno stimato ex magistrato e da un’attivissima scrittrice e insegnante. Gherardo Colombo e Anna Sarfatti firmano insieme un testo per giovani lettori e per adulti curiosi, che nasce sul campo, dai loro incontri coi ragazzi. Ogni tema è al centro di un capitolo, ogni capitolo è suddiviso in domande. Tra queste: Ma noi bambini siamo cittadini? E i bambini nella pancia della mamma? Certe volte i maestri hanno le preferenze tra i bambini. Ma la Costituzione non dice che siamo tutti uguali? Che cosa può fare un bambino se lo trattano male in famiglia? I grandi non ci ascoltano, non gli interessa quello che pensiamo. E poi non possiamo votare. Siamo cittadini meno importanti? Un libro semplice e completo per capire come funziona il nostro Stato.

Roald Dahl, La fabbrica di cioccolato, Salani, pp. 146, € 13,90.
Un bel giorno la fabbrica di cioccolato Wonka dirama un avviso: chi troverà i cinque biglietti d’oro nelle tavolette di cioccolato riceverà una provvista di dolciumi bastante per tutto il resto della sua vita e potrà visitare l’interno della fabbrica, mentre un solo fortunato tra i cinque ne diventerà il padrone. Chi sarà il fortunato?

Hans Magnus Enzensberger, Il mago dei numeri, Einaudi Ragazzi, pp. 241, € 12,00.
La matematica è il vostro incubo? Seguite Roberto nei suoi sogni, notte dopo notte, attraverso avventure divertenti, imprevedibili e avvincenti. Ogni volta il luogo è diverso: un bosco di Uno giganteschi, un campo di patate infinitamente grande, un immenso deserto senza ombra né acque… E ogni volta il mago dei numeri guida Roberto alla scoperta dell’universo della matematica, che non è poi così noioso come molti pensano.

Lewis Carroll, Alice nel Paese delle meraviglie, Einaudi Tascabili, pp. 148, €9,00.
Uno dei libri apparentemente più semplici ed elementari che esistano, pieno però di significati nascosti e misteriosi. E pensare che c’è chi crede che Alice nel Paese delle meraviglie sia un libro per bambini!

Charles e Mary Lamb, Racconti da Shakespeare, Bur, pp. 122, €7,50.
William Shakespeare è stato il più grande autore teatrale di tutti i tempi, capace di inventare e di mettere in scena storie avvincenti, terrificanti, appassionanti e ormai conosciutissime, come l’Amleto e il Sogno di una notte di mezza estate. Sei di queste storie sono raccolte in un libro bellissimo, scritto da due fratelli vissuti a Londra tra Sette e Ottocento.

Jacques  Le Goff, Il Medioevo, Laterza, pp.  103, € 12,00.
Un grande storico racconta alle nuove generazioni che cos’è stata, veramente, l’età di mezzo della storia occidentale, da dove sono sorte le sue leggende, qual era la quotidinaità degli uomini e delle donne medievali, e soprattutto perché sia tanto importante per noi, oggi, conoscere da dove veniamo.

Ian McEwan, L’inventore di sogni, Einaudi, pp. 158, € 10,00.
Le avventure di Peter, un ragazzo molto intelligente e molto preso dai suoi pensieri, capace di fare sogni tanto reali da dimenticarsi del resto del mondo. Un libro divertente, ma anche ironico. Una lezione per quelle persone che non sanno più vedere a un palmo dal loro naso.

Laura Orvieto, Storie della storia del mondo, Giunti, pp. 192, € 9,90.
Una mamma racconta ai suoi due bambini le avventure dei più grandi eroi dell’antica Grecia. Guerre amori, imprese e affetti che hanno ispirato la cultura e la letteratura di tutti i tempi.

Daniel Pennac, L’occhio del lupo, Salani, pp. 112, € 7,00.
Lo strano incontro tra un lupo dell’Alaska e un ragazzo che viene dall’Africa Gialla, davanti alla gabbia di uno zoo.

Charles Perrault, Fiabe, Fabbri, pp. 160, €7,50.
La bella addormentata nel bosco, Cappuccetto Rosso, Il gatto con gli stivali, Barbablù, Cenerentola: una raccolta di fiabe tra le più celebri, scritte da Charles Perrault nel Seicento per la corte del re di Francia.

Roberto Piumini, Giulietta e Romeo (da William Shakespeare), Einaudi, pp. 160, € 9,00.
L’amore impossibile di Romeo e Giulietta, divisi dall’odio che scorre da sempre tra le loro famiglie: una delle più belle storie d’amore, raccontata in teatro da William Shakespeare e riscritta per i ragazzi di oggi da Roberto Piumini.

Mario Rigoni Stern, Il libro degli animali, Einaudi, pp. 130, €8,50.
Mario Rigoni Stern ha scritto dei libri bellissimi. Alcuni parlano di guerra, della seconda guerra mondiale, in cui Rigoni Stern – che era un alpino – ha combattuto sul fronte russo. Altri, come Il libro degli animali, parlano delle sue montagne, dell’altopiano di Asiago dove Rigoni Stern ha sempre vissuto. Sono luoghi suggestivi e magici, dove la realtà stupisce e dove ogni abitante delle montagne – il capriolo, il gufo, il lepre – è una scoperta e un incontro.

Gianni Rodari, Favole al telefono, Einaudi Ragazzi, pp. 210, € 11,00.
Uno dei libri più famosi di uno degli scrittori per ragazzi più amati e più intelligenti. Le Favole al telefono sorprendono a ogni pagina, e diventano come le ciliegie: una tira l’altra! Bellissime le illustrazioni di Francesco Altan.

Gianni Rodari, C’era due volte il barone Lamberto, Einaudi Ragazzi, pp. 133, € 7,50.
Il vecchio barone Lamberto, assai ricco e molto malato, vive con un maggiordomo in una villa sull’isola di San Giulio, nel lago d’Orta, e deve fare i conti con un nipote avido, con terribili banditi, con uno stuolo di altri personaggi misteriosamente impegnati a ripetere il suo nome… Anche in questo libro, la vena narrativa di Rodari è sostenuta dalle illustrazioni coloratissime e intriganti di Francesco Altan.

Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe, Bompiani, pp. 121, € 7,00.
La storia del ragazzino dai capelli d’oro, scritta da un uomo che amava volare. Uno dei libri più letti e amati degli ultimi cinquant’anni.

Luis Sepúlveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Guanda, pp. 125, € 8,50.
Dopo essere capitata in una macchia di petrolio nelle acque del mare del Nord, la gabbiana Kengah atterra in fin di vita sul balcone del gatto Zorba, al quale strappa tre promesse solenni: di non mangiare l’uovo che lei sta per deporre, di averne cura e di insegnare a volare al piccolo che nascerà. Ma come può un gatto insegnare a volare?

Vamba, Il giornalino di Gian Burrasca, BUR, pp. 397, €9,90.
Il diario di Giannino Stoppani, detto Gian Burrasca a causa del suo comportamento molto irrequieto. Giannino di guai ne combina davvero tanti: fa scappare i fidanzati delle sorelle, rompe vasi, allaga la casa, strappa l’unico dente di Zio Venanzio, dipinge di rosso il cane di Zia Bettina, tira l’allarme di un treno… Alla fine i genitori decidono di mandarlo in collegio. Anche qui, tuttavia, riuscirà a combinarne di tutti i colori, ottenendo anche di sostituire la solita minestra di riso con la pappa col pomodoro.

Vanna Vannuccini, Al di qua del muro. Berlino Est 1989, Feltrinelli, pp. 125, €13,00.
Lene e Anne, tredici anni, vivono a Berlino. A fine agosto riprendono la scuola e la vita di tutti i giorni: ma com’è la vita di tutti i giorni in una città divisa in due da un grande muro (che prima o poi dovrà cadere)?

Pina Varriale, Ragazzi di camorra, Piemme, pp.  203, €12,50.
Antonio ha dodici anni e a Scampia, il quartiere dove vive, sono già abbastanza: è il momento di entrare nella criminalità organizzata. Ma, se a Scampia tutto questo è normale, Antonio spera ancora in un’altra vita.

Pina Varriale, I bambini invisibili, Piemme, pp.  180, € 12,50.
Sevla ha dodici anni e non capisce perché i “gagé”, i non Rom, quando la incontrano per strada tirino dritto come se fosse invisibile. Per lei avere una casa con le ruote e addormentarsi al suono dei violini è normale e non le sembra difficile andare d’accordo con gli altri. Ma una notte Sevla vede delle ombre tra i cespugli: sono uomini incappucciati che non ha mai visto prima e stanno spargendo della benzina intorno alle roulotte…

Jules Verne, Il giro del mondo in 80 giorni, BUR, pp. 285, € 8,00.
Seguite il gentleman Phileas Fogg e i suoi compagni di viaggio nel loro giro del mondo: da Londra a Suez, dall’India a Hong Kong, dal Giappone a San Francisco e ritorno. Uno dei libri di viaggio più divertenti che siano mai stati scritti.

Jules Verne, Viaggio al centro della Terra, BUR, pp. 323, € 9,00.
Un antico e misterioso documento scritto da uno scienziato e rinvenuto per caso; il sogno di giungere al centro della Terra; la lotta con un rivale privo di scrupoli; la spaventosa solitudine degli abissi; l’incontro con animali preistorici; un oceano immenso che condurrà i protagonisti al centro della Terra e a una soluzione imprevedibile. Un grande romanzo d’avventura che presenta numerose chiavi di lettura.

Share

La poesia religiosa e poesia comico-realistica

Alle origini della letteratura italiana, nel XIII secolo, si affermano alcuni generi poetici localizzati prevalentemente nell’area compresa tra Umbria e Toscana, con l’eccezione della Scuola siciliana, nata alla corte dell’imperatore Federico II di Svevia.

Il primo vero autore della nostra letteratura è Francesco d’Assisi: il suo Cantico di frate Sole (1224) è considerato il primo testo poetico scritto in un volgare italiano. A partire da Francesco si sviluppa il genere poetico della lauda, il cui esponente più importante è proprio un frate francescano, Jacopone da Todi. Abbiamo realizzato in classe una mappa concettuale sulla poesia religiosa italiana, da Francesco a Jacopone: vi ricordo di scaricarla e stamparla.

Pochi decenni più tardi, la Toscana vede svilupparsi due scuole poetiche molto diverse tra loro: quella stilnovista (di cui farà parte anche Dante Alighieri) e quella dei poeti comico-realistici. Tra questi, il più noto è Cecco Angiolieri. Anche in questo caso, abbiamo realizzato in classe una mappa concettuale da scaricare e stampare (sono due fogli, dovrete fare un po’ di taglia-incolla).

Share

I due amici e le iene bugiarde

La prima B 2012-13 ha scritto questa favola nello stile di Esopo. Buona lettura!

Un cane e un coniglio giocavano a nascondersi in un campo. Mentre il cane era nascosto, si avvicinò un branco di iene affamate che disse al coniglio:

- Oh coniglio, ancora lo cerchi? Non hai capito che il cane ti ha abbandonato?

Il coniglio, dispiaciuto che il suo amico lo avesse tradito, decise di seguire le iene. Ma proprio quando le iene stavano per mangiarlo, arrivò il cane che abbaiando furiosamente le mise in fuga.

Questa favola insegna che è meglio conservare un amico sincero, che seguire tanti bugiardi.

Share

Dal latino alle lingue romanze

Chiamiamo lingue romanze (o neolatine) le lingue moderne che derivano dal latino dell’antica Roma. Oggi queste lingue sono parlate in molti paesi del mondo (li vedete in giallo nella carta geografica, presa da wikipedia), da quasi un miliardo e duecento milioni di persone.

La scheda che potete scaricare spiega in breve il passaggio dal latino ai volgari.

 

Share