Archive for 22/03/2011

La Dichiarazione d’Indipendenza americana e la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino

La Dichiarazione d’Indipendenza americana (1776), il documento che segna l’inizio del processo che porterà alla nascita degli Stati Uniti d’America, e la Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino (1789), approvata dall’Assemblea Costituente durante la Rivoluzione francese, rappresentano due tappe fondamentali per la nascita delle moderne democrazie. Tutti gli stati democratici di oggi, infatti, hanno al loro fondamento alcuni dei principi contenuti in questi due documenti.

Per comprendere meglio i legami profondi che esistono tra le due dichiarazioni e quali sono i principi più importanti che vi si trovano, metto a disposizione un file che ricollega alcuni passi della Dichiarazione americana con i punti corrispondenti di quella francese.

Chi volesse approfondire ulteriormente può trovare su Internet il testo completo (in traduzione italiana) di entrambi i documenti.

Share

Totò per la didattica

Oggi per spiegare un semplice concetto di punteggiatura ai miei alunni di seconda, mi sono affidato a Totò e Peppino. Il concetto era: mai usare due segni di punteggiatura uno dopo l’altro (a qualcuno era sfuggito, per errore di battitura in Powerpoint, un “virgola punto e virgola”).

Poi in terza mi è capitato di dover chiarire esattamente cosa sia un comizio, perché si comprendesse meglio in che modo i fascisti avessero preso il 65% dei voti alle elezioni del 1924 (impedendo appunto agli altri partiti di tenere comizi nelle piazze, tra le altre cose) e perché Giacomo Matteotti si fosse arrabbiato tanto. Il primo esempio che mi è venuto in mente è Cetto La Qualunque, ma questo video rende l’idea ancora meglio.

Share